CategoriesNews

Dopo la crisi Covid-19, diverse agenzie immobiliari hanno assistito ad un notevole incremento delle richieste di proprietà da parte di stranieri. Questa impennata è motivata dall’efficacia dimostrata dalla Svizzera nella gestione sanitaria ed economica della pandemia. La Svizzera è sempre stata percepita come una nazione funzionale e sicura, ricca e non solo di magnifici paesaggi; nel periodo post-crisi, la Svizzera si aggiudica il primo posto in classifica per efficienza.

 

Il trasferimento può essere dettato da molti fattori

C’è chi deve lasciare il proprio paese per ragioni di lavoro, chi invece vuole ritirarsi all’estero per godere della pensione, chi cerca un paese che offra un governo stabile, chi preferisce andare dove può crescere la propria famiglia in sicurezza e chi per altre motivazioni. La Svizzera è sicuramente una meta che offre tutte queste caratteristiche e molte altre ancora.

Per ognuna di queste circostanze il trasferimento non è mai semplice; entrano in gioco il fattore emotivo, culturale o climatico. È fondamentale potersi affidare a professionisti seri e capaci per rendere il processo di cambiamento il più sereno possibile. Spesso quando un cittadino straniero si trasferisce in un’altra nazione non conosce i costumi, l’etichetta e tanto meno  il mercato immobiliare. Possiede pochi parametri per potersi muovere in sicurezza. Qualche suggerimento utile per chi pensa di trasferirsi altrove è in primo luogo di farsi sostenere da uno studio legale del territorio. Un secondo passo è di acquisire il maggior numero d’informazioni utili per la vita quotidiana iscrivendosi ad associazioni o circoli frequentati da espatriati e, qualora s’intenda procedere con l’acquisto di una proprietà, richiedere una valutazione ufficiale e certificata dell’immobile stilata da un autorevole perito valutatore.

 

Quali sono le regole da seguire quando uno straniero vuole acquistare in Svizzera?

Quando uno straniero vuole trasferirsi e acquistare una proprietà in Svizzera è vincolato da alcune regole. In primo luogo parliamo del permesso che lo autorizza a vivere sul territorio svizzero e poi della Legge federale sull’acquisto di fondi da parte di persone all’estero (LAFE).

La LAFE è la procedura imposta agli stranieri che intendono acquistare in Svizzera. L’acquisto di un immobile da parte di uno straniero necessita quindi l’approvazione “LAFE”. Questa procedura è complessa e a volte può richiedere un periodo prolungato di tempo.

Se il cittadino straniero volesse invece acquistare una residenza di vacanza lasciando il domicilio nel paese da cui proviene, dovrebbe sottostare ad altre regole. Nelle zone definite a livello cantonale, così dette turistiche o di vacanza, è permesso l’acquisto da parte di stranieri, quando queste abitazioni rispettano i parametri dettati dalla legge. La superficie abitabile netta della proprietà di vacanza o secondaria, non deve superare i 200 mq (si escludono i balconi, il vano scale, la cantina, i ripostigli e quelle superfici non abitabili) e la superficie del terreno o fondo non deve eccedere oltre i 1’000 mq. In alcuni casi, motivati da esigenze particolari, le quote sopra indicate possono essere superate, non di molto comunque. Un altro fattore da tenere presente sono i contingenti per le residenze secondarie di cui ogni cantone, annualmente, può beneficiare.

L’ultimo consiglio che un’azienda immobiliare potrebbe suggerire ad un cittadino proveniente dall’estero, rimane quello di valutare una soluzione abitativa in affitto per uno o due anni, prima di compiere un passo così importante come l’acquisto di una proprietà in un nuovo paese. Questa transizione temporale permette alle persone provenienti dall’estero di orientarsi e capire quale regione o zona sia la più indicata per i loro bisogni e il loro stile di vita. Le pratiche da sistemare per una persona proveniente dall’estero sono molteplici, dalle scuole per i figli, registrarsi nel comune scelto per la residenza, aprire un conto bancario, capire il sistema della raccolta rifiuti, abbonarsi ad una rete telefonica e scegliere il gestore internet, registrare un animale da compagnia, sottoscrivere l’assicurazione sanitaria, e molte altre pratiche burocratiche e non.

Jetika Group offre il servizio di “trasferimento”. Siamo in grado di assistere i singoli, le famiglie e le aziende a trasferirsi in Ticino come anche in Engadina, con un supporto professionale e adeguato alle singole esigenze.

 

Contattateci per ricevere maggiori informazioni!