CategoriesNews

Negli ultimi anni stiamo assistendo all’incremento di soluzioni tecnologiche anche nelle nostre case. Le abitazioni cosiddette “intelligenti” sono connesse con altri dispositivi presenti in casa e, o in giardino comunicanti tra di loro. Un sistema domotico consente di controllare e gestire la nostra casa da remoto, anche con il semplice utilizzo di uno smartphone. L’utilizzo della domotica consente di personalizzare l’abitazione adeguandola al proprio stile di vita e alla propria routine.

 

I vantaggi della casa intelligente:

Una casa intelligente offre molti confort e permette ai suoi inquilini di godersi pienamente il proprio stile di vita. Con i comandi vocali è possibile accendere e spegnere le luci, alzare e abbassare le tapparelle, ricevere la lista aggiornata degli alimenti mancanti nel vostro frigorifero; programmare insomma tutti gli elettrodomestici e gli apparecchi della casa e del giardino, affinché la vostra abitazione sappia esattamente quando e come fare cosa. Pensate di andare in vacanza e di assentarvi quindi per un periodo prolungato. La casa intelligente potrà simulare la vostra presenza abbassando le tapparelle, accendendo luci e televisore. Questo sistema può essere programmato ad orari prestabiliti, ad orari casuali o da remoto, rendendo ancora più credibile la simulazione. Con i videocitofoni intelligenti è possibile rispondere tramite il proprio telefono cellulare ad un visitatore che suona al vostro campanello di casa e, tramite le telecamere smart, potrete sorvegliare la vostra proprietà e prevenire situazioni spiacevoli. In fine, l’utilizzo di questa tecnologia è molto semplice grazie al design intuitivo di questi dispositivi.

 

Quali sono gli svantaggi di un’abitazione smart?

Ogni apparecchio o sistema connesso ad internet potrebbe presentare problemi di sicurezza.
Esiste la possibilità reale che qualcuno, un hacker ad esempio, riesca a penetrare nel vostro sistema domotico e violare la vostra privacy. Non sarebbe così grave, seppur scocciante, se un estraneo controllasse la vostra aspirapolvere oppure la vostra macchina del caffè; il problema subentrerebbe se l’estraneo controllasse il vostro sistema d’allarme o le telecamere di sicurezza. Una delle seccature nella quale è possibile incorrere utilizzando dispositivi smart, potrebbe provenire proprio dalle aziende produttrici. Infatti, quando questi apparecchi funzionano unicamente grazie al server della ditta produttrice, diventerebbe un problema qualora la ditta cessasse l’attività. Un’altra questione da considerare è che questi dispositivi smart comunicano tra loro, si, ma capita che a volte non parlino la stessa lingua. Questo è dovuto al fatto che esistono diversi protocolli di comunicazione. In pratica significa che i dispositivi dovranno essere compatibili tra di loro per garantire il corretto funzionamento. Quando i dispositivi funzionano tramite protocolli diversi, bisogna ricorrere ad uno smart hub, che in sostanza è un dispositivo di controllo centrale che permette il dialogo tra i vari dispositivi. Con l’avvento degli assistenti vocali la tecnologia intelligente sta mostrando un trend dei prezzi al ribasso. Tuttavia, se volessimo convertire la nostra casa e tutti i nostri elettrodomestici per un utilizzo intelligente, i costi non sarebbero da sottovalutare.